Con Daniele Magrini durante la trasmissione “Di Sabato” a Radio Siena Tv.

Nel Pd aumenta il caos Stop a Grazi e Bettollini.
27 settembre 2017
The Artist Rosalyn Drexler, 90, Was Once a Professional Wrestler. Why? ‘You Have to Have Too Many Ideas’.
28 settembre 2017

Con Daniele Magrini durante la trasmissione “Di Sabato” a Radio Siena Tv.

Un paio di giorni fa ho chiacchierato del futuro di Siena insieme a Daniele Magrini durante la trasmissione "Di Sabato" a Radio Siena TvHo detto alcune cose con chiarezza:La prima cosa, quella cui tengo di più: in questi anni ho visto inaugurare decine di comitati elettorali. Sono segreterie politiche, utili solo ai candidati. Ricordo nitidamente la sensazione di fastidio negli occhi dei cittadini il giorno dopo, alla vista di queste sedi chiuse, tra scatoloni e sedie vuote. La rappresentazione fisica della peggiore idea di politica: quella che ti stringe la mano il giorno prima del voto e non ti riconosce per strada il giorno dopo. Ho scelto di fare una cosa completamente diversa, un grande regalo alla città: uno spazio culturale dedicato al dialogo, studiato per i cittadini, con più tavoli e lavagne che cassetti e armadi. Ma soprattutto un luogo che rimarrà aperto, al servizio di Siena, anche dopo la campagna elettorale. Poi il civismo. Per me è una cosa e una sola: prendere le migliori risorse di Siena e metterle al servizio di un progetto che non nasca per tutelare le rendite di posizione di qualcuno, di un gruppo o di un altro. Non è una mano di vernice su un apparato di partito. Io, per tutta la campagna elettorale, dirò una cosa chiara ai senesi: non votate per qualcuno, per il PD, per Forza Italia, per listoni e listini, votate Per Siena. Già tutti parlano del nome della mia lista, che trovo semplice e bellissimo. E' stato pensato e ragionato insieme, e racchiude dentro di sé tutto quello che mi sento di chiedere ai miei concittadini: smettiamo di pensare a chi far vincere e iniziamo a pensare a che cosa vogliamo fare.Sono già nati spontaneamente tanti gruppi di lavoro, composti da persone eterogenee, vivaci e capaci. Con loro scriveremo programmi e progetti pronti, concreti, costruiti col consenso dei cittadini. Idee che permetteranno a Siena di tornare ad attrarre investimenti. Siena deve abbandonare questa marginalità in cui si è addormentata e recuperare la centralità. Per tornare grandi serve una grande squadra e un bravo direttore d'orchestra, per questo metto le mie capacità e la mia esperienza al servizio di un grande progetto: far tornare Siena in serie A.

Publié par Pierluigi Piccini sur mardi 26 septembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *