Un corpo a corpo con Ontani alla Gam.

“Ma quale svolta, Renzi vira a destra Verdini e Alfano i suoi veri alleati”.
8 ottobre 2017
Guardare Topolino con gli occhi di Adorno.
8 ottobre 2017

Un corpo a corpo con Ontani alla Gam.

 

Eventi in città/ArtVerona
Tra gli appuntamenti che aprono la stagione autunnale delle grandi mostre in Italia, il 13 ottobre la Galleria d’Arte Moderna A. Forti – Palazzo della Ragione di Verona inaugura Il mio corpo nel tempo. Lüthi, Ontani, Opalka. La mostra, aprte fina al 28 bgennaio 2018) promossa da ArtVerona, rientra nel vasto programma collaterale della manifestazione ed è realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona. Ideata da Adriana Polveroni, direttrice artistica di ArtVerona, e curata dalla stessa insieme a Patrizia Nuzzo, responsabile della Direzione artistica della GAM A. Forti, l’iniziativa apre una nuova stagione espositiva per la Galleria A. Forti che intende, sotto la nuova Amministrazione, ridare centralità all’arte contemporanea. La mostra si sviluppa lungo un percorso che elegge il corpo a materia prima dell’arte indagando il concetto del tempo e il suo disvelarsi attraverso le opere di Urs Lüthi, Luigi Ontani e Roman Opalka. Articolata in quattro sale e con un allestimento che ridisegna parzialmente lo spazio della GAM, la mostra ci introduce al tema attraverso il linguaggio quasi barocco, saturo di colori e volutamente citazionista di Ontani, invitandoci poi a passare a quello libero e ironico di Lüthi, che spazia dalla fotografia all’installazione, per chiudere, quasi per sottrazione, con il rigore formale e minimalista di Opalka. La mostra presenta 23 opere di Ontani, di cui quattro ceramiche, tre grandi foto lenticolari, testimonianza del suo lavoro più recente, e una versione raffinatissima quanto piccola e rara de Le Ore; 23 opere di Lüthi, tra sculture, fotografie e un nuovo, grande collage a colori; una serie di oltre 54 fotografie di Opalka dalla serie Detail, “dettagli” di un lungo progetto fotografico di autoscatti che lo ha impegnato dalla metà degli anni Sessanta fino alla sua scomparsa. Il catalogo della rassegna sarà pubblicato a novembre presso l’editore Maretti.
Il Sole 24 Ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *