Donne e pellegrine di terre bibliche di Kirk Martha Ann.

Shock nei borghi toscani il Monte chiude gli sportelli e gli abitanti insorgono.
2 gennaio 2018
Urban, global, local or commercial, a unique form of photography delves into the contemporary world.
2 gennaio 2018

Donne e pellegrine di terre bibliche di Kirk Martha Ann.

Tutti i miei viaggi sono diventati dei pellegrinaggi, cercando e trovando il divino nelle sorelle come nei fratelli. Si riceve compassione, si impara ad avere compassione. La pace si costruisce quando la gente viaggia, superando i moderni confini, quando le donne parlano con donne di altre culture, quando ricordano le donne del passato. Questo libro è come una manciata di frammenti. Ho dovuto scavare profondamente per alcuni di loro, mentre altri giacevano, inosservati, in superficie. Questi frammenti erano in ebraico, greco, latino, siriano, copto e arabo. I testi biblici erano disponibili, ma le storie di donne non erano messe in evidenza. Le antiche raccolte degli scritti dei «Padri latini» e dei «Padri greci», i latini «Atti dei Martiri», nei quali erano citate delle donne, sono stati resi accessibili in raccolte erudite tradotte in inglese solo nel XX secolo. Le storie di donne scritte in siriano, copto e arabo sono rare e solo alcune di esse sono state tradotte in inglese negli ultimi decenni, destinate per lo più a un pubblico di specialisti. Questo libro mette in rilievo la tradizione cristiana, ma guarda con rispetto le altre: oltre alle donne della Bibbia e alle sante cristiane, vi sono state incluse donne ebree e musulmane. I «popoli del Libro», ebrei, cristiani e musulmani, hanno un’eredità comune, un Dio di compassione che è più importante delle differenze che li dividono. MARTHA ANN KIRK fa parte della congregazione delle Suore di carità del Verbo incarnato e insegna Studi religiosi negli Stati Uniti presso la University of the Incarnate Word di San Antonio, Texas. Dirige un programma internazionale ecumenico di ricerca sui temi della pace e della giustizia che la porta a frequenti viaggi di studio nei luoghi del Libro. Nel 2004 ha ricevuto dal sindaco di San Antonio il Peacemaker Award per il suo impegno nel costruire ponti fra ebrei, cristiani e musulmani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *