Far-right Austria minister’s ‘Nazi language’ causes anger.

Stazione: una realizzazione non prevista.
12 gennaio 2018
Une révolte sociale ancrée dans le processus révolutionnaire.
12 gennaio 2018

Far-right Austria minister’s ‘Nazi language’ causes anger.

Un’apertura poco ortodossa su una frase del presidente Trump : “perché siamo costretti a far arrivare delle persone da paesi” definiti “buchi di escrementi”

Trump Alarms Lawmakers With Disparaging Words for Haiti and Africa – The New York Times

La stampa USA si sofferma anche su come gestire a livello mediatico questa parolaccia

After Donald Trump Said It, How News Outlets Handled It – The New York Times

Uscendo dal palazzo una delle notizie più interessanti di oggi ci racconta i raid degli agenti dell’immigrazione statunitense che ha preso di mira i negozi della 7-Eleven

US immigration agents target 7-Eleven stores in pre-dawn raids – The Guardian

Anche in Europa il linguaggio poco appropriato di un esponente politico fa dibattito: le dichiarazioni con un “linguaggio nazista” del ministro degli Interni austriaco

Far-right Austria minister’s ‘Nazi language’ causes anger – BBC

Sarkozy sognava una legge simile e Macron la sta facendo, così @libe sulla legge sull’immigrazione in Francia

Sarkozy en rêvait macron le fait – Liberation

Comments are closed.