In merito al contributo dell’Asp Città di Siena al programma del festival della Salute 2021

Scuola Dupré, ultime ore con diffida
21 Novembre 2021

In merito al contributo dell’Asp Città di Siena al programma del festival della Salute 2021

Asp città di Siena, Ulderico Izzo

OGGETTO: Interrogazione a risposta scritta del Consigliere del gruppo Per Siena Pierluigi Piccini in merito al contributo dell’Asp Città di Siena al programma del festival della Salute 2021.

Al Presidente del Consiglio Comunale:

premesso:

– che l’Asp Città di Siena è tra i soggetti che nel programma del festival della Salute 2021 appaiono sotto la voce “con il contributo di” (peraltro unica Pubblica Amministrazione in tale sezione).

Visto:

– il Parere della Corte dei Conti Lombardia n. 146/2021 dal quale si evince che il Comune (ma evidentemente il principio deve valere anche per l’ASP) può sostenere le attività di soggetto terzi laddove le stesse rappresentino una modalità alternativa e mediata di erogazione del servizio pubblico, siano svolte nell’ interesse della comunità e ritenute utili per la stessa.

Se, difatti, il contributo è erogato dal Comune unicamente per promuovere l’immagine dell’ente locale, lo stesso rientra fra le spese di sponsorizzazione, vietate a partire dal 1° gennaio 2011, ai sensi dell’art. 6, comma 9, del d.l. 78/2010 (Tar Bari, Puglia, sez. I, 04/03/2019, n. 334).

La concessione di contributi, sovvenzioni o altri vantaggi economici, di qualunque genere, a persone ed enti pubblici o privati deve avvenire nel rispetto della disciplina di cui all’articolo 12 della legge 241/1990 e dell’articolo 26 del d.lgs. 33/2013 (che impone la pubblicazione dell’atto dispositivo con cui la pubblica amministrazione individua i criteri e le modalità con cui attribuire “vantaggi economici di qualunque genere”, nonché dei singoli atti di concessione, laddove di importo superiore a 1.000 euro).

Inoltre, sotto il profilo contabile, l’erogazione del contributo pubblico deve essere sostenuta da una solida giustificazione e da un’adeguata rendicontazione della/e iniziativa/e svolta/e, in quanto non possono essere sovvenzionati maggiori spese rispetto a quelle documentate (in altri termini, non vi potrà mai essere una discrasia tra le entrate e le spese).

Si chiede pertanto di conoscere:

  nei confronti di quale soggetto l’Asp ha contribuito?

  • a quanto ammonta il contributo dell’Asp Città di Siena, non solo in termini di mera erogazione ma anche di eventuali servizi offerti quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, spese alberghiere, spese connesse alla ristorazione ecc.
  • quale è stato il ritorno per l’Asp Città di Siena che, come si evince dal programma, compare solo in occasione di un evento sul tema delle cure domiciliari che, come noto, sono tradizionalmente considerate in una visione complementare, se non addirittura alternativa, ai servizi residenziali gestiti dall’Asp Città di Siena.

Siena, 17 novembre 2021

Lascia un commento