De Mossi non c’era in Consiglio Comunale nel pomeriggio, la Sabatini immagina.

Botta e risposta fra De Mossi e Piccini sugli affreschi della Sala di Balia
15 Maggio 2019
Il decono del centro storico
15 Maggio 2019

De Mossi non c’era in Consiglio Comunale nel pomeriggio, la Sabatini immagina.

NON PASSA LA MOZIONE DI GRICCIOLI, MAZZINI, PICCINI SULLA TUTELA DEI BENI ARTISTICI SOGGETTI, E NON, A VINCOLO MPS

Il consiglio comunale, durante la seduta di oggi, non ha approvato la mozione, sottoscritta da Vanni Griccioli, Massimo Mazzini e Pierluigi Piccini, sulla tutela dei beni artistici soggetti, e non, a vincolo del Monte dei Paschi di Siena.

Piccini ha spiegato all’aula come alcune banche italiane ed europee siano state obbligate dalla BCE a dismettere il proprio patrimonio di opere d’arte. Per il MPS, un intervento della Soprintendenza ha permesso al Mibact di approvare il vincolo da collezione, così da far rimanere a Siena le 30mila opere d’arte in quanto legate all’immobile che le contiene.

Da qui la richiesta di impegno al sindaco per verificare se il vincolo legato al luogo sia stato effettivamente attuato; se siano state trovate forme di tutela per le opere e i documenti storici non soggetti a vincolo, e se siano stati contattati i vertici di MPS, Banca e Fondazione, per conoscere lo stato in generale del patrimonio artistico e come intendono valorizzarlo.

La mozione è stata respinta dalla maggioranza perché, come è emerso dall’intervento della maggioranza, il sindaco, ben conoscendo l’importanza della tematica, si è fatto e si farà ancora più carico della tutela e salvaguardia di questo grande patrimonio della collettività senese e del mondo. Come ha puntualizzato il consigliere Laura Sabatini la collezione rappresenta la storia della città ed è importante nella sua unità, quindi va tutelata integralmente. Il primo atto, come ha detto, è rappresentato da una sua azione conoscitiva, e il primo cittadino lo farà sicuramente.

 

 

Lascia un commento