Se la maggioranza va in confusione

PALIO (1939) di Eugenio Montale
22 Aprile 2020
Oktoberfest, la Germania lo cancella per il coronavirus: “O si fa per bene o non si fa affatto”
22 Aprile 2020

Se la maggioranza va in confusione

Nei suoi giudizi la maggioranza consiliare confonde i ruoli di un amministratore e dimentica le gravi colpe che esponenti e partiti di centrodestra hanno avuto sul Monte dei Paschi. Confonde la professione di un avvocato con la funzione di sindaco, colui che rappresenta la totalità dei cittadini. Un avvocato può difendere, se lo ritiene deontologicamente opportuno, chi viola i principi generali della morale e dell’etica, ma tali decisioni diventerebbero inaccettabili se fossero prese o difese da chi rappresenta le istituzioni. Il sindaco De Mossi ha fatto la sua dichiarazione sul Monte dei Paschi nella sua veste istituzionale: ciò che ha fatto professionalmente non ha valore politico o istituzionale. E non solo fa confusione sui ruoli: la maggioranza, riesce persino ad accusare indiscriminatamente gli avversari, senza ricomporre e ricostruire correttamente ciò che è accaduto a Siena. Forse non ricorda che a sostenere l’attuale sindaco ci sono partiti che hanno condiviso, con ruoli di primo piano anche governativi, le scelte nel gruppo di potere che ha gestito la città in quegli anni che hanno portato alla crisi della Fondazione e del Monte dei Paschi? Molti di questi, tranne le liste civiche dell’epoca, votarono a favore della mozione che ratificava le scelte e la gestione della Fondazione nel 2011. Basterebbe andare a consultare i documenti per rendersene conto. Se poi la maggioranza avesse l’accortezza di guardare un po’ oltre il cerchio dei partiti e dei movimenti in Consiglio, cosa che finora non ha voluto fare, si accorgerebbe che ci sono alcuni personaggi che continuano ad essere determinanti e che provengono dalla stessa sciagurata stagione sopra ricordata, senza nessuna discontinuità. Al contrario, nella minoranza c’è chi ha lasciato il ruolo di amministratore pubblico quando Fondazione e banca erano floride, e si è sempre opposto ad ogni nefasta scelta successiva. Ma la maggioranza non sa, o fa finta di non sapere.

 

La maggioranza in Consiglio difende il sindaco De Mossi

Comments are closed.