Dopo quasi cinque anni di convivenza il gioco è a chi resta con il cerino in mano a pochi mesi dalle elezioni