La linea di Berlino: prima sbarcano tutti, poi si parla di ricollocamento