Terme di Montecatini. Tra armeni, kazaki e faccendieri locali la Regione di Giani non riesce a vendere